Chi comanda a Padova? / Con Romolo Bugaro e Umberto Curi

Chi comanda a Padova? / Con Romolo Bugaro e Umberto Curi

Seconda, Prima

Sono a Padova e chiedo: “Chi comanda in città?” Mi guardano perplessi. Io chiedo ancora: “Chi dà il tono alla vita sociale? Impone un gusto? Si rende garante di una moralità?”

“Mah”, dicono.  

A Padova come nelle altre città dell’Italia miracolata: ciascuna con i suoi caratteri peculiari, ma tutte con questo vuoto di prestigio, questa latitanza di un ceto-guida, questa impossibilità di stabilire una gerarchia municipale. Direi che non esiste neppure una gerarchia del censo; il ricco, ormai, è un genere troppo comune e improvvisabile per incutere un vero rispetto.

GIORGIO BOCCA, Miracolo all’italiana (inchiesta per Il Giorno, 1962)

Ecco: chi comanda, davvero, a Padova nel 2017?

E’ la domanda che OFFLINE ha provato a sviscerare in queste settimane con contributi, analisi, interviste, documenti di pubblico dominio grazie a docenti universitari, attivisti, cronisti.

Il “dossier Padova 2017” si conclude – prima della campagna elettorale – con un appuntamento che cristallizza il lavoro di informazione e insieme apre il dibattito con due autorevoli interlocutori.

Ospiti di BiosLab (via Brigata Padova 5/7) tutti coloro che ancora vogliono capire oltre la propaganda politica (e non solo) qual è la vera identità della città, ma anche chi la “governa” senza bisogno di voti…

Search

Back to Top